CAP. 26 – CINQUANTA SMINCHIATURE DI MUFFA

VOLEVOFARELATTACCANTE © 2012 – Tutti i contenuti di questo blog sono tutelati dalle vigenti norme sul diritto d’autore. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, che non citi la provenienza e la paternità dei contenuti sarà perseguita a norma di legge.
Annunci
Contrassegnato da tag

9 thoughts on “CAP. 26 – CINQUANTA SMINCHIATURE DI MUFFA

  1. giusto misiano ha detto:

    La nostra letteratura finita in cràpule e gozzoviglio. Triste molto triste .

    Però Gobelsky e Leonardo non si arrendono e questo mi fa sperare

  2. Mimmo ha detto:

    Mi sembra di capire che le vie della letteratura sono infinite e lastricate con ossa di poveri scrittori, che avevano rivolto il loro pensiero al successo sia quel che sia. Fiasca seguirà la perseveranza di Gobelsky? O si preparerà una risposta per quando un’altra Ivana gli chiederà di cosa si occupa. Lo scopriremo, forse, nelle puntate a seguire. 😉

  3. miriam ravasio ha detto:

    E TIRARE FU IL VERBO
    L’eterna lotta Black and White si fa “ massificata, transitoria, facile, seriale, ingegnosa, sexy, suggestiva, commerciale”. Soprattutto . Tabulati e tabulatori istruiscono piccoli dei, ma nel girone dell’ingoio l’attaccante si ritrae. Non tira, non segna, non fa goal. Ci saranno altre occasioni e per noi, segni di speranza.

  4. paolo ha detto:

    Le recensioni di miriam la saggia, miriam la pazza, andrebbero aggiunte a margine di ogni capitolo come chiosa

  5. Carlo Capone ha detto:

    Certo che l’ingoio citato da Miriam mi ha condizionato non poco nella lettura del capitolo. Devo dire la verità, a me questo della Ivana, ha ricordato il ritratto della Santanchè, sputato (giusto per restare in argomento orale). E’ un dipinto repellente, nella cui ciostruzione Fiasca ci ha messo tutto il dolore, il livore, l’indignazione, che un simile ambiente suscita nel malcapitato avventore. Troppo spesso la scrittura è preda di fauni e ninfacce dal triste vissuto, tante volte ci si chiede come mai questo o quella abbiano fatto a cavalcare un’onda di dubbia spumosità. Ma vabbè, il nostro Leonardo, quello vero che scrive, ce la farà anche in questo, a sopravvivere in un labirinto che puzza di marcio e di piscio. Anche se, vista l’Arianna in cui si imbatte, è meglio il Minotauro.

  6. Miriam ha detto:

    Una perla questo capitolo, Leonardo se continui così verrà fuori una bellissima collana di perle pregiate che tutti vorranno acquistare! bella la copertina, il pallone ha fatto centro… 🙂 e belli anche i commenti! le vie della letteratura sono lastricate da buone promesse…

  7. miriam ravasio ha detto:

    1.Carlo, Io la prendo un po’ più sul pop, sul leggero. Il capitolo mi ha ricordato il mio vecchio lavoro di grafico prestato al tessile, se non proprio alla moda. Quando con cartella sotto braccio (si fa per dire, perché era enorme) mi avventuravo fra i magliai di Carpi e i tessitori di Prato: questo tira! Questo capo qui ha tirato- Un motivo che tiri….quindi Tirare era il verbo. 2.Gli esseri disgustosi si sono mangiati tutto, a cominciare dall’arte ma anche le nostre gole sono profonde. Aizzati e aizzanti ci siamo mangiati la memoria, la serietà, l’intimo timido…abbiam fatto fuori la tenerezza, abbiamo letto come bestie voraci ogni schifezza e ci siamo fatti promotori di parole vuote, ci siamo educati alla cialtronaggine, abbiamo creduto di tutto e tutto abbiamo azzerato. e del resto basti leggere gli status su fb…puntuali, scontati, salvo rarissime eccezioni. Per questo l’Attaccante avrà lunga vita perché la lamentazione è parte dell’Ingoio.

  8. francesca ceraolo ha detto:

    ma già ai tempi della Sibilla succedevano di queste cose,e purtroppo questa moda non è decaduta…fa rabbia dover lavorare non per meriti ma per passaggio di letti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: